CIV 2020 rimandato nuovamente

Dopo il rinvio delle prime due tappe, l’inizio della stagione 2020 del Campionato Italiano Velocità sembra sempre più lontano.

L’ultimo DCPM ha confermato che tutti gli sport di squadra rimangono vietati anche dopo il 4 Maggio, anche se gli allenamenti individuali sono concessi. Di conseguenza anche le competizioni motociclistiche, come il CIV, non potranno riprendere o perlomeno non a breve.

Resta la possibilità ipotetica di ripartire quest’estate per poter recuperare almeno i 2 turni estivi. Una possibilità anche per i piloti che, non vedendo la possibilità di partecipare alle diverse competizioni mondiali, sperano di poter recuperare con le competizioni nazionali. Speranza condivisa anche da Nicola perché quest’anno si prospettava anche la possibilità di fare qualche apparizione al Mondiale oltre che al CIV.

Il nostro pilota ci spiega un po’ com’è la situazione: “Come ben saprete il primo round è stato ufficialmente rinviato e a breve anche il secondo round a Imola sarà ufficialmente rinviato a causa del Covid19.” Parlando del prossimo futuro: “Le ipotesi di tornare in pista ci sono e sono quelle di luglio con la prima gara a Misano. Sarebbe un campionato ridotto, con 8 gare in 4 appuntamenti al posto di 12 gare in 6 appuntamenti. Però è solo un’ipotesi, non è nulla di certo né ufficiale, quindi la speranza che questo sia possibile c’è.”

“Nel frattempo io mi sto allenando moltissimo, ovviamente a casa: faccio allenamento con il mio personal trainer per mantenere il corpo e qualche gara con Moto GP 2020 per mantenere la mente! Speriamo di poter presto riprendere tutti a fare ciò che più ci piace!”