Biografia

Gli esordi

Nicola Settimo nasce a Camposampiero in provincia di Padova il 1 Novembre 2000, da genitori anch’essi padovani.

Ad appena 5 anni il giovanissimo Nicola prende i contatti col mondo delle due ruote con le mini moto. Si dimostra da subito un pilota formidabile: nella sua gara d’esordio in quel di Campodarsego (Padova) si piazza già sul podio. Il suo risultato non passa di certo inosservato. Il team 2RS lo vuole tra i suoi piloti. Nello stesso anno entra a far parte di questo team, composto da 4 piloti e seguito da istruttori professionisti. Per i successivi 4 anni concorre nel campionato italiano, piazzandosi molto spesso sul podio.

A scuola con le “mini”

La sua passione e la crescita sono costanti. Nel 2009 Nicola passa alla categoria 12 pollici mini GP. Si prende un anno di pausa dai campionati per concentrarsi sull’allenamento con un obbiettivo: partecipare alle selezioni della Honda Gresini Racing School.

Le selezioni si svolgono nel kartodromo del Circuito Internazionale di Aprilia a Roma. Ogni anno vi partecipano 100 giovani piloti provenienti da tutt’Italia, dei quali solo i primi 20 vengono ammessi alla scuola. Alle selezioni del 2010 partecipa anche Nicola e con il suo talento si qualifica tra i 20 piloti ammessi. Per loro la scuola fornisce la moto, tutta l’attrezzatura necessaria e l’assistenza dei meccanici Honda.

Il 2011 è il primo anno in cui Nicola partecipa al campionato HIRP come pilota mini GP della Honda. Il suo impegno e il suo talento lo portano a classificarsi tra i primi 5 piloti alla fine del campionato. A seguito del suo piazzamento, la Honda lo riconferma per il 2012 e successivamente anche per il 2013. In entrambi i campionati Nicola continua piazzarsi tra i primi 5 piloti della classifica finale.

Le vittorie sulle “alte”

Finita l’esperienza “scolastica”, nel 2014 c’è un nuovo upgrade per Nicola: il passaggio alle ruote alte. Entra a far parte del team Ioda Racing, team che concorre anche nella Moto GP e nella Moto 2 e Moto 3. Insieme al nuovo team, partecipa al campionato europeo Alpe Adria Pre-Gp 250. Alla prima gara di Adria (Rovigo) è costretto a partire ultimo dai box per un problema tecnico, ma si rivela capace di superare i 20 piloti avversarsi ed aggiudicarsi la vittoria. Dopo una stagione costellata di vittorie e podi, Nicola si piazza terzo nella classifica finale, a pochi punti dai primi due classificati.

Nel 2015 c’è il passaggio al team Bierreti di Faenza dove Nicola sale in sella alla Honda NSF250 Moto 3. Alla prima esperienza con la nuova moto si aggiudica la seconda posizione del campionato europeo Alpe Adria. Grande soddisfazione invece per il successo al Trofeo Triveneto. L’anno seguente Nicola riprova la scalata di entrambe le competizioni, conquistando la quarta posizione dell’Alpe Adria e la seconda vittoria del Trofeo Triveneto.

Il passaggio alla Supersport 300

L’ultimo salto di qualità (in ordine di tempo) avviene nel 2017. Nicola partecipa alla prima edizione del mondiale Supersport 300, nel circuito della Superbike. Veste i colori del Team 2R Road Racing in sella alla Yamaha R3. Affronta nove round in tutta Europa in cui si mette alla prova con 45 piloti scelti da tutto il mondo. Nella prima parte il campionato fa tappa ad Aragon (Spagna), Olanda, Imola (Italia), Gran Bretagna e Misano (Italia). Dopo la pausa estiva il campionato riprende in Germania, Portogallo e Francia, con il gran finale a Jerez (Spagna). Anche in questa nuova categoria, con le sue doti e il suo impegno, Nicola riesce sempre a piazzarsi nella prima metà della classifica.

A dicembre dello stesso anno Nicola è riconfermato per il campionato mondiale Supersport 300 del 2018; cambia però team e passa ai colori della scuderia Maranga Racing, salendo in sella alla Honda. I risultati ottenuti in questi due anni attirano l’attenzione di altre squadre.

Terminato il campionato 2018, riceve la chiamata del team Prodina Ircos, scuderia ufficiale di Kawasaki. A fine anno avviene l’ingresso effettivo nel team e nel 2019 partecipa al CIV (Campionato Italiano Velocità), il campionato più importante d’Italia. Questo storico campionato vede sfidarsi, nella categoria Supersport 300, più di 30 piloti in sei turni di due gare ciascuno. L’edizione 2019 del CIV corre sui circuiti di Misano e Mugello per due volte, di Imola e infine di Vallelunga; proprio in quest’ultima, dopo una stagione passata combattendo nelle prime posizioni, Nicola ottiene il giro record della gara.

Con questo risultato finale, Nicola si prepara adesso ad affrontare la stagione 2020, di nuovo in sella alla Kawasaki.
…forse.